Mondiali 2018. Macedonia-Italia 2-3 Vantaggio con Belotti nei primi 45 minuti. Nel secondo tempo due errori consecutivi favoriscono l’1-2 dei macedoni poi una doppietta di Immobile ci dà i 3 punti. Italia e Spagna comandano il Gruppo G

L’Italia ha battuto la Macedonia per 3-2 in una partita del gruppo G delle qualificazioni mondiali. Azzurri in vantaggio con Belotti al 24′ pt, poi però i padroni di casa capovolgono la situazione con le reti di Nestorovski al 12′ st e Hasani due minuti dopo. La squadra di Ventura accusa il colpo, poi però ci pensa Immobile, che realizza una doppietta al 30′ e 47′ st. Ora gli azzurri sono al comando del loro girone, con 7 punti in 3 partite e alla pari con la Spagna che ha vinto 2-0 in casa dell’Albania con i gol di Diego Costa e Nolito. Nel prossimo turno, il 12 novembre, l’Italia giocherà sul campo del Liechtenstein mentre gli spagnoli se la vedranno con i macedoni. Sempre oggi, Israele ha vinto di misura, 2-1, con il Liechtenstein.

Ventura, 99% errori di superficialità

Belotti, tanta paura ma 3 punti col cuore

Immobile, adesso siamo sulla strada giusta – “Nel secondo tempo siamo scesi in campo un po’ molli, una volta subito il pari non abbiamo saputo reagire ma poi l’abbiamo fatto sul 2-1. Su questi campi non puoi sbagliare niente, o ti ‘mangiano'”. Così Ciro Immobile intervistato da RaiSport, subito dopo la fine di Macedonia-Italia, in cui l’attaccante azzurro ha segnato una doppietta. “Vincere era importante per il gruppo, per il mister e per il lavoro fatto in settimana – aggiunge Immobile -. Oggi abbiamo fatto un bel primo tempo, dopo il secondo con la Spagna, Peccato solo per quei minuti di appannamento dopo il secondo gol dei macedoni. Comunque siamo sulla strada giusta, e con la cattiveria che ci vuole”. Ora in nazionale, dopo queste due reti, si sente un titolare? “Qui mi sento importante – risponde -. E’ bello sentire la fiducia del tecnico e dei compagni, sono cose che ti fanno essere felice di essere in questo gruppo. Adesso c’è da conquistare questo posto per la Russia”.

LEGGI LE PAGELLE – LE FOTO DELLA PARTITA

Le azioni dei gol
2-3: al 46′ st Candreva pennella verso il secondo palo per la testa di Immobile, che da pochi passi mette dentro.
2-2: al 30′ st Candreva dalla destra dell’area, rasoterra in mezzo che trova Immobile pronto alla deviazione in rete.
2-1: al 14′ st errore di Bernardeschi, scatta il contropiede macedone concluso da Hasami con un destro a fil di palo.
1-1: al 12′ st Nestorovski approfitta di un retropassaggio errato di Verratti, arriva in area e firma il pareggio.
Fine primo tempo – Gli azzurri non convincono e concedono molte occasioni, traversa di Nestorovski 18′.
0-1: il gol al 24′ del primo tempo: corner dalla sinistra, Belotti liberissimo irrompe sul primo palo e insacca con un tocco al volo.
Tavecchio “Pellè? Decisione dura, ma inevitabile” – ”Non sapevo i termini, non mi occupo di labiali, mi ha spiegato tutto Oriali e sentite le frasi non si poteva non considerare la gravità delle parole”. A poche ore da Macedonia-Italia il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, torna ai microfoni di Sky sulla vicenda dell’allontanamento dalla Nazionale di Graziano Pellè. ”E’ stata dura prendere una decisione di questo tipo, bisogna essere onesti, ma era inevitabile. C’era anche un atteggiamento estetico che è andato in mondovisione, era inevitabile”. Poi Tavecchio respinge ogni scetticismo sul nuovo Ct Giampiero Ventura: ”lasciamolo lavorare, e’ una grande persona, molto seria, sono sempre straconvinto della scelta. Se ci avessero detto che avremmo pareggiato con la Spagna saremmo stati contenti e poi abbiamo rischiato di vincere”. Chiusura sul match di stasera: ”la partita è difficile, spero che l’esperimento in attacco (con la coppia Immobile-Belotti, ndr) vada bene”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *